COS’E’ LA DOMOTICA?
I VANTAGGI
COME SCEGLIERE
AMBITI APPLICATIVI
TIPO DI INTERVENTO

COME SCEGLIERE

Scegliere un sistema di domotica oggi purtroppo non è semplice, a volte nemmeno per gli operatori più esperti, e spesso il cliente finale si affida alla prima soluzione che gli viene proposta. Un approccio serio alla scelta del proprio sistema di domotica, prevede quantomeno di valutare più soluzioni e se è possibile, sarebbe auspicabile racarsi presso gli showroom dei vari produttori o del proprio installatore per poter testare personalmente i prodotti.

La scelta di un prodotto dovrebbe essere basata sulla valutazione dei seguenti fattori:

  • VANTAGGI ATTESI E NECESSITA’ FUNZIONALI
  • APPLICABILITA’ DELLA SOLUZIONE
  • SCELTE TECNOLOGICHE DEI PRODOTTI
  • BUDGET A DISPOSIZIONE
VANTAGGI ATTESI E NECESSITA’ FUNZIONALI

In primo luogo il cliente dovrebbe informarsi sulle funzionalità che la domotica mette a disposizione e selezionare quali sono di suo interesse.
Nella sezione PRODOTTI di questo sito ad esempio, è possibile scorrere una lista completa delle funzionalità disponibili.
Identificate le proprie necessità, e quindi possibile richiedere al proprio installatore un sistema di domotica che le contempli tutte, possibilmente in modo integrato e omogene all’interno di unica soluzione.

APPLICABILITA’ DELLA SOLUZIONE

Un’altro aspetto fondamentale riguarda l’applicabilità della soluzione. In funzione del tipo di intervento che si stà affrontando:

– costruzione nuovo edificio
– ristrutturazione più o meno invasiva
– semplice miglioramento dell’esistente

è necessario scegliere un prodotto di domotica che possa adattarsi semplicemente all’edificio. Fino a poco tempo fa le soluzioni cablate (che utilizzano cavi elettrici per il collegamento dei vari dispositivi) erano l’unica possibilità per il cliente. Questo comportava molto spesso interventi invasivi nell’edificio e a volte addirittura l’inapplicabilità di alcune funzionalità. Oggi sono finalmente disponibili delle nuove soluzioni che utilizzano come canali di comunicazione le reti wireless (es. Zigbee, Zwave) o gli stessi cavi utilizzati per il trasporto dell’energia elettrica (Powerl line o onde convogliate). L’affidabilità di queste tecnologie e via via aumentata fino a rendere questi strumenti una valida alternatica alle soluzioni cablate nei casi in cui quest’ultime non siano applicabili.

SCELTE TECNOLOGICHE DEI PRODOTTI

Un’aspetto estremamente importante e quasi mai valutato dal cliente finale, sono le scelte tecnologiche alla base dei singoli prodotti. Per comprendere più facilmente cosa si intende per scelte tecnologiche è conveniente seprarare un generico prodotto domotica in tre principali componenti:

  • L’INTELLIGENZA
    L’elemento intelligente ha il compito di eseguire le azioni richieste dall’utilizzatore (es. accendere una luce o aprire una automazione) e di monitorare costantemente lo stato dei vari dispositivi (es. temperatura del soggiorno). Grazie alla presenza di questo elemento, l’edificio è in grado di agire, se richiesto anche in modo autonomo,  e di comunicare costantemente con l´utilizzatore.
  • LE INTERFACCE
    Per interfacce domotiche si intendono tutti quei dispositivi che permettono un iterazione semplice con l’edificio al fine di supervisionare lo stato dei singoli elementi o di realizzare azioni. Le più comuni sono: display touchscreen, smartphone, tablet, TV e PC.
  • LE COMUNICAZIONI
    Le comunicazioni rappresentano la “lingua” con la quale i diversi dispositivi presenti nell’edificio comunicano tra di loro e con le interfacce di supervisione. Tanto più universale è il linguaggio utilizzato sistema di Domotica, e tanto più il sistema sarà aperto all’integrazione di molteplici dispositivi.

Ogni sistema di domotica è caratterizzato da questi tre elementi costitutivi ed è per questo motivo che la scelta di un sistema non può prescindere da un attenta analisi sia delle funzionalità a noi necessarie, sia dalle caratteristiche tecniche relative a questi tre elementi.

BUDGET A DISPOSIZIONE

Benché si ovvio considerare il proprio budget limitato, non tutti sanno che molto spesso nei sistemi di domotica i costi non sono proporzionali alla dimensione dell’immobile o alle funzionalità presenti. In un sistema a intelligenza centralizzata ad esempio, il costo iniziale potrebbe sembrare importante, ma questi sistemi diventano via via più convenienti all’aumentare delle funzionalità introdotte. Viceversa, alcuni sistemi ad intelligenza distribuita, che sembrano apparentemente convenienti per poche funzionalità, aumentano in modo spopositato il loro costo aggiungendo particolari funzioni.
E quindi particolarmente importante, che il cliente riceva una preventivazione chiara ed esaustiva e che in fase di offerta siano visibili anche i costi delle funzionalità non previste inizialmente nel prorio impianto.